Fenomenologia del Natale di nostro Signore Gesù

Per un altro giorno sarà Natale, senza nulla che me lo ricordi. Un giorno di corsa come gli altri, arriverà la mezzanotte e dirò che per un altro anno non sarà Natale. 
Vorrei rimpolpare questo giorno con nuove bellissime sensazioni, vorrei godermi la vigilia crogiolandomi nella voglia di pranzare fino a scoppiare, salutare i parenti e sentire ridere un po’ tutti.

Invece domani a quest’ora sarò seduto, con un po’ di foto in più e un po’ meno di ore di vita.

Ci troviamo in compagnia tra amici, e ci sorprendiamo ogni volta della fugacità dei periodi: Natale, Befana, Pasqua, estate, agostosettembreottobrenovembredicembre Natale, Befana, Pasqua, estate, ad libitum.
Incolpiamo il consumismo di qualcosa che non è mai stato nella nostra indole. E forse abbiamo ragione.

Alziamo i calici, per ricordarci quanto ci mancheremo a vicenda quando nemmeno questo sarà più possibile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...