Senti la testa stringersi nel buio, senza accorgertene lasci le immagini andare fuori fuoco, guardi nel vuoto. Lo stomaco si stringe a pugno, vorresti continuare a guardare la serie tv in streaming, dipingere. Guardi nel vuoto, disassato e scoordinato, non capendo quello che succede.

Questi sono sintomi di una delusione notturna, a cui seguono rabbia, poca voglia di dormire o molta voglia di dormire – questo dipende dai casi- e poca voglia di svegliarsi – questo sempre, anche senza delusione notturna.

Aspetti il messaggio di chiarimento e non arriva, aspetti una tranquillità che rimane dall’altra parte della rete, e rimani lì ad aspettare, nel buio, con la testa che stringe e pulsa, il petto più sensibile del solito, le labbra serrate, i pugni chiusi.

La calma acquisita dall’esperienza ti induce a non fare come facevi una volta, magari mandando messaggi minatori (“Rispondi cazzo, ti rendi conto che sto male porco dio??”). No, appunto: calma apparente, ipocrisia profonda, attesa, perchè dietro ogni non risposta a domanda lecita c’è sempre un impegno improvviso, mai un disinteresse assoluto. No, ogni persona che lascia che il “visualizzato alle” ti penetri nel cervello rigido e freddo ha qualcos’altro da fare, ha un impedimento, ha qualche persona che impedisca di raggiungere la tastiera, o di toccare lo schermo del cellulare.

Ogni cazzo di persona che non risponde, e ogni “visualizzato alle” di questo mondo, sono sempre leciti, normali, e tu devi aspettare, placidamente, che il “visualizzato alle” diventi un “Tizio sta scrivendo…”, fino a che non leggi la risposta, finalmente, dal tuo schermo.

Preferisco di grandissima lunga una persona che mi dica, dal freddo del suo animo, “ascolta, non mi va di parlare, ciao”, o ancora meglio (in molti casi) “chiudiamo il discorso, non mi piaci e non voglio più uscire con te”. A quel punto, vai avanti, ci stai male ma nei mesi te ne fai una ragione, come sempre è successo.

Ma non te ne fai una ragione, per un “visualizzato alle”.

Se “visualizzi alle”, rispondi. Altrimenti, sei uno stronzo che non merita una cazzo di risposta.

P.S.: mi piace molto che un’altra canzone dei Beatles ci stia da dio dopo un mio intervento…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.