Metti l’odore di fallimento a fine estate

Inizio ad avere quella netta sensazione di aver perso tempo. Quell’ansietta che va a nozze con i mugugnii dell’autocommiserazione, tipici di chi si rende conto di aver perso mesi e mesi senza aver vissuto giorni, anche pochi, che possano farmi dire “ne è valsa la pena, ho vissuto un’esperienza, me ne ricorderò”.

Finisce un’altra di quelle estati in cui sai di non poterti ricordare niente tranne piccole sensazioni, per lo più di diniego, che mi faranno dire, mentre la ricordo “che estate inutile, pigra, dormiente, sfasata”.

Questa è l’estate del nulla. Grigia. Estati rosse, gialle, arancioni, che ti hanno fatto gridare alla rinascita dello spirito, sono lontane anni che sembrano secoli da questi tre mesi di nulla vergognoso.

Mi ero ripromesso di andare in Irlanda, di imparare una lingua, di essere in pace con tutte le persone che potessero darmi qualcosa di positivo e alle quali potessi dare qualcosa di buono di me; sono riuscito, paradossalmente, a fare quello che a me viene più difficile: fare pace con persone inaspettate e rimarginare canyon sanguinanti. E’ da anni che faccio il guerrafondaio, e adesso è una delle cose che meno sopporto non solo di me, ma di tutte le (numerose) persone che buttano, prima di capire ragioni e quote di torto, relazioni e rapporti nel falò di fine estate.

Ecco, salvifica pioggia di fine stagione: metti fine alle analisi delle temperature, alle sensazioni di libertà extrascolastica, e porti a immagini smaltate di piogge autunnali, stanze di legno e tè caldi, coperti con maglioncini che sanno di mezza stagione; quelle immagini totali, patinate, instagrammatiche, che non si realizzeranno mai se non una cosa alla volta: il tè, ma tiepido; il maglioncino, però smagliato; stanze, di mattoni, scolorite e ancora afose; piogge con le finestre aperte che non vuoi chiudere, perchè hai il culo pesante.

Intanto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.