Ricomincia tutto a Pasqua (una resurrezione, insomma)

Terza (o quarta?) inaugurazione di un blog.

La paura che questa sia l’ennesima falsa partenza è palpabile, ma non è nemmeno paura: è più quella sensazione che tutto ciò che fai possa venire considerato alla stregua di una stupidata.

Avevo parecchia gente che mi seguiva, nel mio amato blog blu (sburevtuti2.spaces.live.com: l’ho scritto così tante volte che tutt’ora, a distanza di tre anni dall’ultima volta che ho scritto il link per esteso, le dita vanno da sole e lo scrivono in due secondi), e tutti quelli che mi seguivano erano felici di leggere che qualcuno con un mezzo di comunicazione quale può essere un blog vivesse le loro stesse esperienze, che allora erano delusioni amorose, esperienze scolastiche, o pensieri divertenti seguiti da battute o immagini.

Insomma, i 15enni amavano leggere esperienze da 15 enni da parte di un 15enne che non scrivesse solo “cè va bè k skifo la vita vaffankulo -.-” “, ma che magari sapesse e avesse la voglia di mettere in fila frasi sensate, discorsi spigliati, e che parlasse di scuola, di amici, di problemi a scuola, di problemi con gli amici.

Se trovassi un ragazzino di quindici anni che scrivesse come scrivevo io (sì, modestia a parte, cazzo) lo leggerei con entusiasmo, e anche con un po’ di quella nostalgia che alcuni scrittori definiscono “tipica dell’adolescenza”, ma che credo sia innegabilmente parte di ciascuno di noi in ogni sezione della nostra vita.

Taglio il post prima che possa appassire, conscio che non mi leggerà nessuno, in tempi brevi.

Annunci

2 Replies to “Ricomincia tutto a Pasqua (una resurrezione, insomma)”

  1. Ciao carissimo Ruben, non bisogna aver paura, ma desiderare e seguire un vero desiderio… Io non ho avuto un gran rapporto con la scuola, per ambienti e compagni che non aiutavano lo studio e la poca voglia di impegnarsi dentro a contenuti che pensavo non essere utili nella vita… tutti errori che si pagano, come alle medie andavo dietro ad una ragazza splendida che mi concepiva come amico di tante avventure o uscite, mentre io la vedevo come una possibile ragazza per me e, in un estate dopo il 1995, comprai tre rose rosse e lei fraintendendo il mio gesto, mi rise in faccia accettando con gioia le rose e se ci penso soffro ancora lievemente. Ma a parte certe esperienze comuni, io a 15-17 anni ero troppo immaturo… Mi preferisco dopo il 1998, anche se dal 1993 al 1998 ho passato il più bel periodo della mia vita… Ora a 39 anni ho conosciuto la radio 5.9, questa bella e interesante esperienza di bellezza e genuinità per tutti… E dove la fatica e le difficoltà non sono pesi, ma è bellezza aggiunta! Non vi dimenticherò mai e prego per voi!
    Mengoli Alberto (Albi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.